I miei libri

EPub
Mobi
PDF

Home.

Estate 2012
Anteprima: Click qui

Amazon: Click qui

Nella noia più assoluta dell’ennesima cena in famiglia, Daniel si accorge di essere gay. Ci vogliono pochi secondi perché tutto cambi: la constatazione gli scivola fuori dalla bocca e cade come una bomba atomica sui parenti seduti intorno a lui.
Tra le reazioni di padre, madre e fratello, Daniel si trova a gestire una nuova vita fatta di scoperte e di nuovi atteggiamenti che lo faranno crescere, complicando le relazioni. Ogni piccolo incidente di percorso lo allontanerà dal suo mondo, lasciandolo vagare alla ricerca di un luogo da chiamare casa.

 

Quando ho scritto Home. non avevo in testa niente della storia. Avevo immaginato solo la prima scena a mi sono detto “ok, mettiamola giù, finiamo la scena e poi vediamo dove ci porterà questa avventura”. Alla fine l’avventura mi ha portato qui: ho scritto il testo velocemente per i miei canoni (e senza incepparmi troppo) e di ritorno da un viaggio di lavoro ho capito come sarebbe andata a finire.
Sono legato a Home. perché, per quanto non sia totalmente autobiografico – anzi -, all’interno ho voluto inserire racconti divertenti della mia vita, come quelli di alcuni miei amici che hanno letto e riso ricordando il passato.
Per me questo libro è un viaggio che tutti possono fare: la storia è per chi vuole ricordare tempi passati, per chi sta vivendo certe situazioni, per chi ha bisogno di capire che non si è mai realmente soli a questo mondo e per chi, come me, a volte, immagina un modo migliore.

Cosa sto scrivendo ora?

Ho qualche progetto archiviato in attesa di ispirazione: sto cercando di terminare un libro ambientato a Parigi, due a Londra (di cui uno è legato al succitato Home.) e uno negli Stati Uniti. Sto provando anche la scrittura in Inglese, ma mi riesce molto più difficile, mentre ho provato la scrittura comica e mi sono reso conto che è altamente terapeutica – così la sto centellinando per i peggio momenti.

Chi mi conosce da almeno sette/otto anni sa che sto scrivendo una serie ambientata in Brianza: sono a metà. Non finirà mai, ve lo posso giurare.

Ah, ho iniziato a scrivere otto anni fa un libro ambientato a Lecco. Non lo finirò mai, ogni tanto lo riguardo e penso “posso farcela”, ma non prendendolo in mano da così tanto non so nemmeno più che caspita è successo nei dodici capitoli prima.

La scelta di luoghi così glamurous (Lecco escluso.) probabilmente mi porterà a scrivere una storia ambientata a Pizzighettone con finale a Codogno.

Leave a Reply